I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale. Ulteriori informazioni

Vignaioli Specogna

Tutto ebbe inizio nel 1963....

Era il 1963 quando Leonardo Specogna, dopo alcuni anni da emigrante in Svizzera (sorte tipica per la gente Friulana dell'epoca), rientrando in Friuli Venezia Giulia passò per la prima volta sulle colline della Rocca Bernarda a Corno di Rosazzo innamorandosene per la bellezza e per la storia che le condraddistingueva e decidendo quindi d'investire i suoi risparmi acquistando un piccolo apezzamento di terreno in questo areale nel cuore del vigneto Friuli. Terre ad alta vocazione enologica dove la pianta della vite trovava condizioni ideali sin dai tempi dell' Impero Romano grazie a delle peculiarià climatiche e geologiche uniche ed eccezionali per la viticoltura. 

Inizialmente incentrata su una produzione casearia, cerealicola e viticola per autoconsumo e di sussistenza per la Famiglia, anno dopo anno grazie all'impegno di Graziano Specogna e sua moglie Anna Maria, si cominciarono a migliorare le tecniche di gestione dei vigneti e di vinificazione dei vini specializzando la tenuta principalmente nella produzione viti-vinicola. Oggi il lavoro è portato avanti dalla terza generazione dei vignaioli Specogna, Cristian e Michele, che ormai da diverso tempo hanno preso in mano le redini aziendali. Sono proprio loro che, con grande passione, stanno concentrandosi sul costante miglioramento del lavoro in vigneto ed in cantina spinti dalla volontà di far conoscere al mondo, sempre più e sempre meglio, le potenzialità delle colline friulane. Oggi l' azienda dispone di una superficie totale pari a 25 ettari, di cui 22 a vigneto gestiti secondo i principi dell' agricoltura biologica. Si producono circa 100000 bottiglie all' anno che vengono vendute per il 50% sul mercato nazionale, e per il restante 50% in più di 30 paesi nel mondo. Da diveri anni, inoltre, si è aggiunta anche la produzione di miele grazie ad una serie di arnie disposte nelle vicinanze di varie zone boschive della nostra collina.  

PSR 2014-2020